Floriterapia 2018-07-20T12:26:44+00:00

I fiori di Bach

Durante la sua travagliata vita Edward Bach scoprì direttamente su se stesso che l’energia prodotta da una grande passione (che per lui era quella di portare sollievo alle persone sofferenti) era in grado di sconfiggere qualunque malanno, anche il tumore che gli era stato diagnosticato. Nella sua ricerca di cure semplici e prive di effetti dannosi, poco costosi e alla portata di tutti, trovò in Natura i rimedi che cercava, in grado di trasformare paure, angosce, incertezze, sensi di colpa in nuova salute e pienezza; il rimuginare, l’indecisione, l’indifferenza, la noia in voglia di vivere; lo scoramento, l’invadenza, la debolezza, la scarsa autostima in coraggio di vivere; l’impazienza, la solitudine, la testardaggine in entusiasmo.

La Floriterapia è dolce, naturale, mira a restituire l’armonia al corpo e alla psiche. Parte dal presupposto che un individuo sta male perché non può o non sa usare bene le sue stesse proprietà.

E. Bach sosteneva che l’unico modo per guarire davvero è quello di scoprire “l’errore” dentro di noi e -lungi dal muovergli guerra- sviluppare le opposte qualità per una vita più piena, serena, armoniosa.

Diceva: “Non vi è nessuna guarigione…senza la pace e una sensazione di gioia interiore”.

Se abbiamo paura del domani occorre sviluppare la fiducia, se manchiamo di autostima dobbiamo imparare ad essere più indulgenti con noi stessi ricercando la pienezza…

Fu questa l’intuizione di Bach: i suoi rimedi mirano allo sviluppo delle qualità positive, con un processo dinamico che nel tempo mira a scendere sempre più profondamente per liberare l’individuo sprigionandone le energie vitali.

I fiori Australiani

Con la Floriterapia Australiana, che viene preparata seguendo le indicazioni date dal dott. Bach, si può fare un’esperienza veramente forte. Le Essenze agiscono come un direttore d’orchestra che cerca dolcemente e fermamente di portare i musicisti dissonanti a suonare in armonia.

Sono uno strumento prezioso per tentare di unire in modo più consapevole cuore e mente, per far fiorire la propria unicità ed il proprio potenziale, per un maggiore benessere psicofisico.

I Fiori Australiani concentrano in se stessi una potentissima forza vitale.

Come tutta la floriterapia i Fiori Australiani mettono rapidamente in moto processi di cambiamento, aiutando a sciogliere nodi conflittuali che sembrerebbero calcificati.

Portano in sé l’energia dell’Australia, il suo calore ed il suo colore.

Gli Aborigeni usano da tempo immemore l’energia dei loro fiori, colmando pozze d’acqua con le loro corolle e facendovi immergere le persone malate; oppure raccogliendo la rugiada depositata sui petali.

Vi sono due floriterapie australiane distinte: quella messa a punto da Jan White (69 rimedi) e quella dei coniugi Barnao (88 rimedi).

Entrambe agiscono su stati emozionali negativi, sbloccando e riattivando la forza di autoguarigione e favorendo il recupero dell’equilibrio e dell’armonia interiore.

I fiori Californiani

Risale al 1979 la Flower Essence Society, una società animata dall’intento di scoprire altre essenze floreali californiane.

Gli obiettivi principali dell’associazione riguardano la promozione della ricerca sui vegetali ed i loro effetti terapeutici con la creazione di una rete di comunicazione per coloro che si dedicano all’insegnamento e alla pratica della floriterapia.

L’ambito di azione specifico di questi rimedi è profondissimo: riguarda gli squilibri sorti negli ultimi tempi con il mutare delle condizioni di vita che hanno portato gli individui a perdere il contatto con i ritmi naturali e con le loro esigenze più profonde, oltre che con il loro proprio corpo.

Portano aiuto quando vi sia alienazione e abuso, abitudini e stili di vita nocivi, ambivalenza, avidità e materialismo, problemi alimentari, troppa competitività, sonno disturbato, comportamenti sregolati, difficoltà di apprendimento, evasione dalla realtà, disorientamento e fanatismo.

Ripuliscono il subconscio da immagini violente e degradanti, sostengono che il disagio della folla e del ritmo veloce della città aiutano a ridimensionare le abitudini sregolate e rinsaldano le energie profonde.

Così Alpine Lily porta aiuto a chi si sente estraniato dal corpo femminile e Calla Lily a chi ha confusione sull’identità sessuale; Sweet Pea si rivolge a chi cerca le proprie radici a causa di conflitti familiari e Mariposa Lily a chi sente bloccate le energie femminili; Fairy Lantern cura le tendenze anoressiche e Arnica i traumi causati dall’abuso di sostanze..

Attualmente sono disponibili 103 essenze diverse, ciascuna con il suo particolare campo di azione.